13 giu. 2021 – Escursione Monte Scuderi e Riserva Naturale di Fiumedinisi

Una escursione impegnativa che ci porterà in cima al Monte Scuderi (mt. 1253 s.l.m.), la montagna più alta della catena dei Peloritani, per poter ammirare oltre ai bellissimi paesaggi sullo stretto di Messina, le grotte calcaree della “trovatura” abitate, come vuole la leggenda, da una bellissima principessa che veglia un immenso tesoro.

Location

Il percorso parte ad una quota di circa 600 m. inizialmente lungo una strada sterrata in leggera salita. 
Il percorso verso la cima del monte sarà ancora in salita attraversando piccole radure, viottoli e costoni rocciosi. Il sentiero è ricco di bellezze naturalistiche e paesaggistiche. L’erica arborea è regina incontrastata delle pendici del monte mentre nelle vallate dominano rigogliose, roverelle, bagolari, castagni, alberi di noce e gelsi neri. Altre specie arboree che sarà possibile incontrare sono: leccio, carpinella, acero fico, acero montano, rovere, agrifoglio, alloro, biancospino, ginestra dei carbonai, citiso e sparzio villoso. Se saremo fortunati riusciremo ad avvistare numerosi rapaci come la poiana, il falco pellegrino, nibbi e gheppi. Il ritorno al punto di partenza avviene attraverso lo stesso percorso.